Fiutare e studiare l'essenza per la salvaguardia vigile dell'esistenza

affari italiani logo newsPublished on: Affari Italiani

L'intervista alla prof.ssa Torsi nell'ambito della scoperta dei nuovi "bio-sensori olfattivi" è sono la la sintesi di lavori a più mani, più menti e più progetti (alcuni sempre col coordinamento della prof.sa Torsi), che nella fattispecie ha visto all'opera i team italo-inglesi di Bari e Manchester, ma che si inserisce in un quadro di ricerca internazionale più articolato, che vede comunque l'Università di Bari coinvolta ai livelli più eccellenti.

Read Article Read Nature Communications Article

See videos

Il Tempo Delle Donne - Intervista a Luisa Torsi

tempo donne

Dal caso Franklin alla riscossa delle scienziate italiane: dibattito e spettacolo all'Università Statale di Milano L'intervista di Margherita Cappelletto apparso su OggiScienza il 3 Gennaio 2012 riassume i temi principali di ricerca della professoressa Luisa Torsi tracciandone il percorso professionale e conferma il suo ruolo di punta nella comunita' scientifica.

 

Read Article

Oggi Scienza - Prof.ssa Torsi Interview

oggi scienza aricolo

L'intervista di Margherita Cappelletto apparso su OggiScienza il 3 Gennaio 2012 riassume i temi principali di ricerca della professoressa Luisa Torsi tracciandone il percorso professionale e conferma il suo ruolo di punta nella comunita' scientifica.

 

Read Article

Faraday Discussions 174 - Invited Speaker

faraday discussions 174

Themes
• Organic photovoltaics and energy, Organic lasers, Organic bioelectronics, Sensors and molecular electronics

Speakers include:
Christoph Brabec, University of Erlangen
Rene Janssen, TU Eindhoven
Uli Lemmer, Karlsruhe Institute of Technology
Karl Leo, TU Dresden
Magnus Berggren, Linköping University
Luisa Torsi, University of Bari
Latha Venkataraman, Columbia University
Gemma Solomon, University of Copenhagen

Read Article

Attachments:
Download this file (conference_faraday.pdf)conference_faraday.pdf681 kB

Carbon based materials for electronic bio-sensing

carbon based materialstodayBio-sensing represents one of the most attractive applications of carbon material based electronic devices; nevertheless, the complete integration of bioactive transducing elements still represents a major challenge, particularly in terms of preserving biological function and specificity while maintaining the sensor's electronic performance. This review highlights recent advances in the realization of field-effect transistor (FET) based sensors that comprise a bio-receptor within the FET channel. A birds-eye view will be provided of the most promising classes of active layers as well as different device architectures and methods of fabrication. Finally, strategies for interfacing bio-components with organic or carbon nano-structured electronic active layers are reported.

Read Article

Interfacial electronic effects in functional biolayers integrated into organic field-effect transistors

interfacial electronicBiosystems integration into an organic field-effect transistor (OFET) structure is achieved by spin coating phospholipid or protein layers between the gate dielectric and the organic semiconductor. An architecture directly interfacing supported biological layers to the OFET channel is proposed and, strikingly, both the electronic properties and the biointerlayer functionality are fully retained.
The platform bench tests involved OFETs integrating phospholipids and bacteriorhodopsin exposed to 1-5% anesthetic doses that reveal drug-induced changes in the lipid membrane. This result challenges the current anesthetic action model relying on the so far provided evidence that doses much higher than clinically relevant ones (2.4%) do not alter lipid bilayers' structure significantly. Furthermore, a streptavidin embedding OFET shows label-free biotin electronic detection at 10 parts-per-trillion concentration level, reaching state-of-the-art fluorescent assay performances. These examples show how the proposed bioelectronic platform, besides resulting in extremely performing biosensors, can open insights into biologically relevant phenomena involving membrane weak interfacial modifications.

Read Article

Perché alla scienza servono le quote rosa

galileo portaleArticle on Galileo giornale della Scienza

Bisognerebbe insegnare alle ragazze che fra "vestale della scienza modello-Rita-Levi-Montalcini" e "donna dedita full o part-time alle esigenze del nucleo familiare" esiste una terza via: esserci per la propria famiglia pur passando quasi tutto il proprio tempo impegnate in un lavoro di elevata responsabilità...

Read Article

Progetto Stages - Italian Commission Member

eu marie curie commissionComponente del Comitato Italiano Progetto STAGES - Structural Transformation to Achieve Gender Equality in Science- GA n° 289051 finanziato dalla DG Ricerca e Innovazione della Commissione Europea

Read Article

L'altra metà della ricerca - Scienze in Rete

scienza in rete

Come si raggiunge l'equilibrio di genere nella scienza? Proviamo.! usare un paragone preso dal mondo della chimica. Il raggiungimento della parità tra uomo e donna nell'accademia può essere considerato il prodotto di una reazione che termina con il 50 per cento di donne in tutti i ruoli a tutti i livelli, da quello di studentessa fino a quello di rettore o direttore generale. Purtroppo le stime dicono che questa reazione, se continuerà alla velocità attuale, impiegherà un tempo lunghissimo per arrivare a compimento. Come accelerare questo processo? Continuiamo con la metafora chimica: la lentezza di una reazione può dipendere dall'esistenza di una barriera "energetica", che può essere abbassata tramite l'uso di "catalizzatori". Tra questi, uno decisamente efficace sarebbe l'introduzione delle quote rosa anche nell'accademia. Molti - io per prima - hanno delle perplessità rispetto a questo strumento, perche sembra implicare la rinuncia alla meritocra-
zia. E però dobbiamo considerare che la sovrani ppresentanza maschile è essa stessa una stortura che svilisce il merito, da tempo immemore. Un semplice esercizio di logica lo dimostra. Supponiamo di avere a disposizione un campione formato metà di donne e metà di uomini, che assumiamo egualmente intelligenti e capaci. Ora, se per ricoprire i ruoli apicali peschiamo sistematicamente con maggiore frequenza dall'insieme degli uomini, riduciamo la probabilità di impiegare eccellenze nelle posizioni apicali. Infatti, esaurite le eccellenze maschili, non attingendo a quelle femminili disponibili,cominceremo a pescare maschi non eccellenti e a piazzarli comunque al comando. In sostanza, dunque, le quote rosa sono una scelta necessaria e opportuna. Purtroppo le donne sono
ancora troppo poco rappresentate (in media) nelle stanze dei bottoni per far passare una decisione che avvantaggi il riequilibrio. E chiaro anche che le quote rosa sono uno strumento correttivo, che serve a gestire un processo transiente. e che dovrà essere abbandonato appena non sarà più necessario. I redeschi lo hanno capito da tempo, come dimostra per esempio il programma "Liesel Beekmann distinguished protessorship" che apre un certo numero di posizioni accademiche apicali solo alle donne. Brava Merkel!
Proviamo a proteggere l'ambizione

 

Read Article

Luisa Torsi interview by Antonio V. Gelormini

affari italiani logo newsPublished on: Affari Italiani

Nella Puglia delle eccellenze nascoste il futuro si fa concreto nel racconto appassionato di una giovane ricercatrice, Luisa Torsi, Ordinario di Chimica all'Università degli Studi "Aldo Moro" di Bari, che ci introduce ad una scoperta, appena pubblicata dalla prestigiosa rivista PNAS (Proceedings of the National Academy of Sciences), destinata a rivoluzionare il complesso mondo della diagnostica medica

Read Article

A sensitivity-enhanced field-effect chiral sensor

nature materials 7 412-417Published on: Nature Materials 7, 412-417 (2008)

Organic thin-film transistor sensors have been recently attracting the attention of the plastic electronics community for their potential exploitation in novel sensing platforms. Specificity and sensitivity are however still open issues: in this respect chiral discrimination being a scientific and technological achievement in itself—is indeed one of the most challenging sensor bench-tests...

Read Article

European Women Inventor of the Year

euwin-2015-logoLuisa Torsi , inventor of a ground-breaking electronic circuit which can be printed on plastic or paper to become a biological sensor has won the European Woman Inventor of the Year 2015 award organised by the European Women Inventors & Innovators Network (EUWIIN)..

Read Article

 

Professor Luisa Torsi has been awarded with the 2010 Heinrich Emanuel Merck Award for Analytical Sciences.

merck prizeThis marks the first time that renowned award has been given to a woman and to a scientist in Italy. The award, will be presented at the EUCHEMS Congress in Nuremberg, Germany, on August 31, 2010. For more than 20 years, the Heinrich-Emanuel-Merck Award has been recognizing scientists under the age of 45 whose work focuses on new methods in chemical analysis and the deployment thereof in applications aimed at improving the quality of human life, for example in fields such as environmental protection, life sciences or the biosciences.

Read Article Watch video on Youtube

Androulla Vassiliou mentioned Prof. Luisa Torsi

eu marie curie commission

Androulla Vassiliou, European Commissioner for Education, Culture, Multilingualism and Youth mentioned Prof. Luisa Torsi among the enhancing excellence in Europe, during the conference on "Marie Curie Actions for an Innovative Europe" celebrating the 50 000th Marie Curie research fellow.

 

Read Article

Best Italian Inventor

la repubblica bariPublished on: La Repubblica - Bari

La "migliore inventrice italiana del 2013" è Luisa Torsi, docente di Chimica analitica e presidente del corso di laurea in Scienza dei materiali presso l'Università di Bari 'Aldo Moro'. Il riconoscimento le è stato conferito dall'Associazione italiana donne inventrici e innovatrici Itwiin (Italian Women Inventors & Innovators Network) per i suoi studi sui dispositivi bio-elettronici Ofet.

Read More

Subcategories